lunedì, gennaio 10, 2011

Manhunt Tribute "made in Italy":

Ieri notte, quasi per sbaglio.. anzi no, per sbaglio propio!
Mi è capitato di beccare un canale su Youtube (di cui non ricordo il nome, non vogliatemene)
che si diletta nel discutere di cinema e recensioni cinematografiche.
Poco mi frega in verità, perchè non coltivo tutta sta gran passione per il grande schermo, prima si, ma di 'sti tempi non mi riesce proprio più (non è facile sarcasmo eh?! Non mi riesce proprio..che faccio m'ammazzo?!)

Comunque sia, becco sto canale.
Culo vuole che il tipo davanti allo schermo cominci a parlare (dopo un palloso e penso doveroso aggiornamento ai suoi fedeli su come ha passato le vacanze natalizie e della inaspettata notizia di aver accorciato la propria sigla di dieci secondi) di una piccola web-series indipendente e a bassissimo budget tutta italiana ispirata a.. "Manhunt"!!!

A mio avviso piccolo capolavorino uscito nel 2003 multipiattaforma.Uno dei videogames che più ho amato da quando ho iniziato a premere bottoncini su di un pezzo di plastica!? Che belloo!
"amavo la Rockstar degli anni d'oro<(U_U)"

Logicamente mi sono fiondato a vedere, la curiosità è donna ma pure io mica mica eh?!

Questo è il primo episodio:



Che dire.. di certo ammirevole (cuore di fan). La regìa mi è piaciuta! Certo, per quello che ne possa capire io! Ma devo dire che, tra sbalzi e sobbalzi se la cava meglio di certi professionisti.
Nulla che faccia strabuzzare gli occhi, intendiamoci, ma ho visto certe cacche in giro che mi sento di apprezzare chi riesce con niente. Quindi nota di merito alla regìa!(amatoriale)
Gli voglio mettere un' altra nota di merito al soggetto che, se pur preso da quello originale del VG, ad un certo punto prende una sua strada per darsi un tono più pipicchio! Yeah, sono d'accordo!

NOTE DOLENTI TIME:
Dialoghi: ...mmm non si possono sentire.. dopo il trash c'è la farsa comica e loro stanno là. é inutile ostinarsi ancora nel cercare di essere qualcosa che non si è. Meglio sfruttare un apparente svantaggio come tuo vantaggio no?!

Coattanza mal veicolata: è legata al discorso di prima, la coattanza involontaria, ci si cade troppo facilmente quando si cerca di essere quello che non si è (soprattutto nei soggetti d'azione), non siamo 'mericani facciamocene una ragione! Se il progetto fosse stato volutamente e violentemente coatto avrebbe avuto sicuramente una marcia in più a mio parere.

Sta di fatto che, fondamentalmente ho apprezzato e, credo, percepito l'amore con cui la serie è stata concepita, e ne consiglio la visione non solo ai fans che, come me, adorano Manhunt ma anche ai semplici curiosi. La miniserie è di una stagione divisa in sette episodi brevissimi (5-6 minuti circa)

Una buona visione a chi volesse dare un occhiata \,,/

6 commenti:

Claude ha detto...

Ciao, mi piace molto il tuo stile, davvero un bel blog! ;)

°**°PEPPE*4OKi°**° ha detto...

Ciao, grazie per l'apprezzamento Claud!!..e grazie per avermi aggiunto!
Un saluto.

Federico Distefano ha detto...

Hola!
Sono assolutamente d'accordo che cercare di parlare come qualcuno che non si conosce affatto, inteso come il prodotto di una cultura o sottocultura, produce un effetto spassoso (ci si fa ridere dietro) o stridente.
Sempre scrivere di cosa si conosce oppure di cosa si può inventare.

Fico quello sketch che hai postato.
:)
Ciao e buona giornata!

°**°PEPPE*4OKi°**° ha detto...

Un salutone grande Fede!

MA! ha detto...

Meraviglioso Manhunt. Pensavo di essere l'unico ad averlo apprezzato (e giocato molto meno, visto il livello di difficoltà assurdo).

°**°PEPPE*4OKi°**° ha detto...

Anch'io ero convinto della stessa cosa, poi ho scoperto che in realtà in fan in giro sono davvero tanti! E questo non può che rendermi felice.
Prima o poi dovrò decidermi a rigiocarlo!